Per tutti gli amanti del “dining estremo” entro il 2019 sarà completato il progetto “Under”: nel punto più a sud della costa norvegese, nel villaggio di Båly, lo studio di architettura Snøhetta ha progettato il primo ristorante subacqueo d’Europa. Il ristorante sottomarino, pensato per ospitare 80-100 clienti non si limiterà a servire cibo in un contesto scenografico ma verrà anche utilizzato come centro di ricerca e polo educativo, dedicato alla fauna e alla flora marine. L’enorme vetrata permetterà di avere una visuale straordinaria delle acque norvegesi, con i suoi paesaggi che cambiano in base alle stagioni. Un punto di vista che verrà messo anche a disposizione dei team di studiosi e ricercatori della biologia marina con tanto di pannelli informativi relativi alla vita sottomarina. In norvegese “under” può anche essere tradotto con “meraviglia”: il ristorante avrà la forma di un grande parallelepipedo di cemento, una sorta di monolite che si immerge nell’acqua. Agganciato alla costa rocciosa, verrà costruito in modo da sembrare una continuazione del paesaggio e si immergerà per 5 metri di profondità in modo graduale, divenendo non solo un grande periscopio ma un vero e proprio elemento marino.

Sulla sua superficie potranno proliferare colonie di molluschi. Le pareti ultra-spesse garantiranno resistenza alla pressione dell’acqua e delle correnti mentre la vetrata, scenografica, vera protagonista della location, permetterà alla luce naturale di penetrare attraverso l’acqua, regalando effetti scenici che attiveranno tutti i sensi. Le targhe informative saranno montate lungo il sentiero che conduce gli ospiti all’ingresso del ristorante sul bordo dell’acqua. Questo percorso di conoscenza racconterà la biodiversità marina presente sulla costa norvegese. La tavolozza dei colori del ristorante seguirà la logica delle diverse storie della costruzione: lo champagne bar sarà caratterizzato da colori ispirati alla zona costiera, con i suoi colori tenui che evocano il sedimento di conchiglie, rocce e sabbia, la sala da pranzo sarà immersa nei colori blu scuro e verde ispirati al fondale marino, alghe e mare agitato. La calda quercia degli interni del ristorante contrasterà con il guscio di cemento grezzo, creando un’atmosfera intima. I materiali verranno scelti non solo per le loro qualità estetiche, ma anche per le loro caratteristiche sostenibili e la capacità di creare un buon clima interno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il commento