Chi non ha visto il film “The Beach” con Leonardo DiCaprio! Ecco, quella spiaggia, La Spiaggia, quell’angolo di paradiso conosciuto come Maya Bay, da oggi è off limits. La spiaggia di “The beach” chiude: nessun turista potrà più accedere alla bianchissima spiaggia dell’isola Thailandese di Koh Phi Phi Leh.

Sebbene non avessi intenzione di andarci nel breve periodo, non vi nascondo che, in un angolo del mio cuore c’è sempre stato il desiderio di visitare questa baia. Nonostante quindi questa decisione mi faccia un po’ soffrire, bisogna considerare che la decisione è stata presa per salvaguardare il delicatissimo e prezioso ecosistema dell’isola. Il rispetto della natura prima di tutto.

via GIPHY

La decisione è di queste ore, ma il cartello di Divieto di Accesso le autorità lo avevano messo già a giugno, quando hanno deciso di chiudere la zona per 4 mesi. L’area necessita però di più tempo. Per questo motivo le autorità hanno deciso di prolungare la chiusura fino a data da stabilirsi per permettere all’ecosistema di riprendersi completamente dopo anni di turismo sregolato. Pensate che questa baia era meta turistica per milioni di persone e, addirittura, in un solo giorno potevano arrivare anche 5 mila turisti. Cinquemila.

Così come la Baia del’isola di Koh Phi Phi Leh, anche la “Montagna dai sette Colori” in Perù in passato fu danneggiata dal comportamento dei turisti.Il loro arrivo in massa, a bordo di motoscafi, bache e gommoni ha rovinato questa meraviglia ma forse non per sempre. Forse l’uomo è arrivato in tempo questa volta. Forse riusciamo a salvarlo prima che sia troppo tardi. La natura ora è libera di riprendersi questo spazio paradisiaco. Secondo gli esperti questa decisione aiuterà nel processo di ripopolamento delle colonie di coralli del Mar delle Andamane.

Silvia Turci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il commento