I braccialetti dell'estate sono quelli che salvano il mare! La campagna di 4Ocean

L’associazione 4Ocean è nata negli Stati Uniti e ha un solo grande obiettivo: ripulire gli oceani. L’idea è partita da Andrew Cooper e Alex Schulze, due amici surfisti arrivati dagli Usa a Bali. Dopo una giornata passata a cavalcare le onde si sono ritrovati circondati dai rifiuti che arrivavano dal mare. Impressionati anche dal rientro dei pescatori che ogni giorno insieme al pesce portavano a riva chili e chili di immondizia, hanno iniziato a raccogliere ciò che trovavano in giro.

Tornati poi in Florida hanno fondato l’associazione per promuovere la pulizia delle spiagge e dei mari. Dopo soli 2 anni di distanza sono stati in grado di dare vita a una struttura con 75 dipendenti, centinaia di volontari e progetti avviati in oltre 20 Paesi del mondo! “È stato un po’ come salire sull’ottovolante. Eravamo due ragazzi appassionati di sport, adesso ci occupiamo a tempo pieno della pulizia dei mari”.

Foto: 4ocean.com

L’attività principale dell’associazione viene svolta da una flotta di imbarcazioni con oltre 20 membri dell’equipaggio che recuperano materiale in acqua e sulle coste senza mai fermarsi, 7 giorni su 7. Oltre al nucleo stabile di dipendenti ci si avvale anche di “pulitori locali”: volontari, giovani, lavoratori, anziani e addirittura turisti che si imbarcano regolarmente sulle barche dell’associazione per dare il loro contributo. In meno di un anno sono stati raccolti circa 40000 chili di immondizia dalle acque e dalle coste di USA, Caraibi e Canada.

I braccialetti dell'estate sono quelli che salvano il mare! La campagna di 4Ocean

Foto: facebook.com/4OceanBracelets

Una volta che la spazzatura è stata rimossa dall’oceano, viene portata in un impianto di pulizia dove viene ripulita, smistata e quindi destinata a un centro di riciclaggio o ad una struttura di deposito dei rifiuti.

Tra le varie attività, 4Ocean vende braccialetti unici nella loro semplicità: uno spaghetto colorato in cui sono infilate perle di vetro trasparente. Un bracciale del tutto green perché sia lo spaghetto che le perle provengono da bottiglie di plastica e vetro riciclati. Per ogni bracciale venduto si rimuove il corrispettivo di circa mezzo chilo di immondizia.

Si può acquistare sul loro sito o su altri e-shop del web con un costo che si aggira attorno ai 20 dollari. Un regalo davvero particolare e alternativo: 100% riciclato e solidale, unisex, completo di un foglio che spiega perché 4Ocean ha iniziato la campagna di pulizia degli oceani. Secondo alcune ricerche ogni minuto finisce nelle acque degli oceani l’equivalente di un camion di spazzatura: 8 milioni di tonnellate in un solo anno. Lo studio condotto dalla Ellen Mac Arthur Foundation, la decima più grande fondazione privata negli Stati Uniti d’America che ha sede a Chicago e sostiene le varie organizzazioni senza scopo di lucro in circa 50 paesi, ha stimato che la plastica negli oceani supererà entro il 2050 la quantità in peso dei pesci che vi nuotano se non si prenderanno seri provvedimenti.

 

Stefania Andriola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il commento