dormire

Venerdì 16 marzo si celebra la Giornata Mondiale del Sonno, istituita dalla Commissione della Giornata mondiale del sonno della World Association of Sleep Medicine per richiamare l’attenzione sui problemi legati ai disturbi del sonno e ricordare l’importanza del sonno per la nostra salute. Sapevi che anche quello che mangi può aiutarti a dormire bene?

La giornata del sonno si celebra ogni anno, dal 2008, il venerdì che precede l’equinozio di primavera, proprio a ridosso del cambio dell’ora che, con il ritorno dell’ora leale, ci priverà di un’ora di sonno. Anche quando si parla di sonno, quello che mangiamo ha un’importanza grandissima. Scopriamo, quindi, quali sono i cibi consigliati per dormire meglio.

Pesce:

elevati livelli di omega-3 nel sangue sono associati a una migliore qualità del sonno e a una significativa riduzione dei disturbi del sonno. Ottime fonti di omega-3 sono il salmone, il merluzzo, il tonno e, in generale, tutto il pesce azzurro.

Albicocche:

sono ricche di potassio, minerale legato alla qualità del sonno, e di vitamine del gruppo B, un vero toccasana contro lo stress.

Banane:

grande alleata del nostro sonno, la banana ci regala buone quantità di potassio e magnesio, ma anche di triptofano, un amminoacido essenziale per il nostro organismo, importantissimo per la regolazione del ciclo sonno-veglia. Il triptofano, infatti, è un ingrediente fondamentale nella produzione di serotonina e melatonina: molti studi di ricerca hanno dimostrato la sua efficacia nel ridurre i disturbi del sonno e migliorare la sua qualità.

Noci:

sono ricche di acidi grassi omega 3 e di sali minerali. Una ricerca dell’Università del Texas ha scoperto che le noci

sono anche in grado di innalzare naturalmente il livello di melatonina, l’ormone che ha la funzione di regolare il nostro ciclo sonno-veglia.

Mandorle e Semi di Zucca:

grandi alleati del nostro sonno, sono importanti fonti di magnesio. Secondo diverse ricerche il magnesio aiuterebbe le cellule ad adattarsi all’alternanza del giorno e della notte, giocando quindi un ruolo chiave nella regolazione del ciclo sonno-veglia.

Latte:

è ricco di triptofano, che come abbiamo visto è fondamentale per il nostro ciclo sonno-veglia. Bere del latte prima di dormire può aiutare il nostro sonno anche perché contiene magnesio e altre sostanze utili ad attenuare stress e nervosismo.

Orzo:

favorisce la digestione ed è ricco di sali minerali (fosforo, potassio, magnesio, ferro, calcio, zinco e silicio, minerale che vanta una blanda attività sedativa) e di vitamine del gruppo B.

Maggiorana e Origano:

facilitano la digestione e sono grandi alleati nella lotta all’insonnia, grazie alle loro proprietà calmanti.

 

E voi avete dei trucchi per aiutarvi a dormire meglio?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il commento