Aprile è quel mese in cui ci lasciamo alle spalle il rigido inverno per abbracciare il risveglio della natura. Ma questa meravigliosa mezza stagione, un po’ fredda e un po’ calda, non è tutta rosa e fiori – perdonatemi il gioco di parole. Il dramma vero è dietro l’angolo, se ne sta lì ed è pronto a colpire ogni mattino nelle case di tutte noi. Scherzo, ovviamente, ma mai come in questo periodo ci chiediamo: cosa mi metto? farà caldo oggi? che scarpe metto? metto o non metto le calze? Sono domande scomode specie per chi corre sempre. Insomma, tutti i vestiti estivi sono chiusi in contenitori riposti un po’ ovunque, sotterrati sotto piumini, borse e cappotti. Troppa fatica mettersi a scavare così presto la mattina, non è vero?

Questo è il periodo il cui bisogna capire quando fare il cambio di stagione. Ma, il cambio di abiti viene accompagnato da un dubbio amletico: metto o non metto le calze?
Se avete già estratto dagli scatoloni – proprio come Indiana Jones –  le scarpe più leggere, fossilizzate lì, ferme dalla scorsa stagione estiva, sapete di che cosa sto parlando. Alcune sono perfette con dei calzini leggeri, un’ottima soluzione per questo periodo di transizione. Le scarpe stringate, meglio se non in tessuto, sono ottimali per la primavera. Converse e affini potrebbero già andare bene, ma esclusivamente nelle giornate di sole. Se però volete sfoggiare le vostre amate décolleté senza calze per la prima volta quest’anno bisogna scegliere la giornata giusta per poterlo fare: sole o poche nuvole e una temperatura almeno sopra i 10-15 gradi al mattino. Vero è che nel pomeriggio la temperatura sale fino o anche oltre i 20 gradi, ma bisogna considerare anche la temperatura nelle ore più buie, specie se restiamo fuori fino a tardi, o se la sveglia suona presto al mattino. Io, ad esempio, non ce l’ho ancora fatta, ma Judith ci ha già provato, temeraria!

via GIPHY

Per chi non osa ancora fare questo passo, ecco come fare. Alcune scarpe ci permettono di indossare calze, senza rovinare l’outfit, anzi, dandogli quel tocco di stile in più. Ma non è facile come sembra. Vista la sua importanza, ora che è in mostra, la calza può fare la differenza. Non so se è così anche per voi, ma io trovo sia molto difficile scegliere quella giusta. Ovviamente le calze più pesanti che ci hanno scaldato i piedi negli ultimi mesi sono da escludere. Al loro posto possiamo sceglierne di più leggere, alte fino alla caviglia, velate o trasparenti per non appesantire il look. Adesso se ne trovano tantissime con fantasie simpatiche, pois, stelline, cuoricini, traforate o a rete e dai colori più primaverili: oltre alle classiche calze nere infatti potremmo sceglierne di bianche, rosa o, perché no, anche azzurre.

Insomma, per chi ancora non se la sente di affrontare il mondo senza calze i rimedi esistono. Io non sono ancora pronta, e voi?

Silvia Turci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inserisci il commento